deutsch | italiano

L'Optimist

L'Optimist fu disegnato nel 1947 da Clark Mills a Clearwater in Florida, come alternativa alle "soap boat cars" cioè casse di sapone con ruote e vela, e fu importato in Europa nel 1954 in Danimarca. Inizialmente costruito interamente in legno, nel 1970 è iniziata la costruzione in vetroresina dello scafo, e nel 1973 sono comparsi gli alberi-boma-picco di alluminio.
L'associazione mondiale di classe è lo IODA (International Optimist Dinghy Association), quella italiana è l'AICO (Associazione Italiana Classe Optimist), cui devono essere associati sia i regatanti che i circoli organizzatori di regate.

Non è classe olimpica per ovvi motivi di età del timoniere, ma in tutto il mondo ci sono campionati nazionali molto combattuti e dalla partecipazione numerosa, al punto che è normale correre regate a batterie: ci sono regate che rasentano il migliaio di iscritti.
Al campionato mondiale, i primi dieci classificati sono sempre nomi che poi faranno la storia della vela.

In un ottica di massima sicurezza, e di mettere tutti i timonieri nelle stesse condizioni, lo IODA spinge per una sempre più stretta monotipia, e dal 1 marzo 1996 l'Optimist diventa "One Design", con strette tolleranze costruttive allo scopo di avere barche dalle forme identiche.

L'Optimist viola apparentemente le regole di buona progettazione velica, è infatti soprannominato "vasca da bagno" per la sua prua piatta: ciononostante ha caratteristiche di maneggevolezza e sicurezza che ne fanno la deriva principe per imparare ad andare a vela.
Ha una randa con quattro angoli, e per metterla a segno ha bisogno di un terzo elemento: il picco. I giovani velisti possono incominciare presto, anche a 6 anni, ma per l'attività agonistica sono necessari 10 anni: fino a 12 si regata nella categoria cadetti, poi fino a 15 negli Juniores, se per motivi di statura non si è già passati su altra classe.

La flotta Optimist del lago di Caldaro

Essendo una classe di iniziazione e passaggio su altre barche, non ha una conformazione stabile, ma negli ultimi anni si è stabilizzata su una decina di giovani: per mantenere tale partecipazione è tuttavia necessario coltivare un vivaio, ed è a tale fine che, nelle due settimane immediatamente successive alla fine della scuola, il circolo organizza corsi di introduzione alla vela, mentre nei mesi estivi propone un introduzione all'agonismo comprensiva della partecipazione ad alcune regate. Per i ragazzi che intendono continuare in questo sport, negli anni successivi vengono fissate sedute settimanali di allenamento, la partecipazione alle regate del campionato zonale, ed anche sedute di allenamento congiunto in collaborazione con altri circoli.

Links

Foto

Optimist Premiazione

Misure principali della barca

lunghezza:2,3 m
baglio massimo:1,13 m
immersione con deriva:0,78 m
altezza albero:2,35 m
peso:35 kg
superficie velica:3,25 m²

Logo della flotta

Logo dell'Optimist

Profilo dell'Optimist

Profilo dell'Optimist
Ultima regata

Meteo

Come arrivarci

Associazione Vela Lago di Caldaro
S. Giuseppe al Lago 14
39052 Caldaro
BZ - Italia
info@svks.it